terapia manualeL’efficacia della terapia manuale dipende prevalentemente dalla precisa esecuzione tecnica della manualità, che si propone di indurre modificazioni fisiologiche a più livelli: cellule, tessuti, organi e apparati. Essa provoca molteplici effetti che possono essere sfruttati a scopo terapeutico: aumento dell’attività dei tessuti in generale, aumento della temperatura corporea, miglioramento del circolo ematico, riduzione parziale o totale di fibrosi dei tessuti molli, modificazione del tono muscolare, modificazioni fisiologiche generali. In questa categoria sono compresi il massaggio neuromuscolare (tecnica che mira a “sciogliere” le contratture, migliorare e riattivare la circolazione locale, drenare i cataboliti in maniera tale da generare un benessere globale), il massaggio connettivale (metodica utilizzata per affrontare sia problemi muscolo-scheletrici che viscerali, in quanto le direzioni del massaggio stimolano specifiche zone che hanno dirette connessioni con organi e funzioni, al fine di migliorarne l’attività; è inoltre efficace per il miglioramento delle cicatrici chirurgiche), pompage (movimento ritmico e regolare che fa passare un segmento dallo stato di tensione allo stato di rilasciamento e viceversa, tramite la ripetizione di trazioni passive che possono essere localizzate ad una articolazione, ad un muscolo o ad un gruppo muscolare), mobilizzazioni articolari e vertebrali (movimento esercitato su un segmento della colonna vertebrale).